Gallo Forcello - Guide Trek Alps – Viaggi in Natura nel Mondo

La Notte dei Galli Forcelli

escursione all’alba

Una grande opportunità di provare a vivere insieme uno degli spettacoli della Natura più speciali in assoluto nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, il periodo degli amori dei Galli forcelli! Una magia di canti e risvegli alle prime luci del giorno.

  • 1 giorno

  •  145

  • Escursionistica

  • max 15

  • Su richiesta
    in metà marzo – metà maggio

La Notte dei Galli Forcelli - escursione all’alba

La primavera in montagna è un periodo molto particolare. Spesso l’ambiente è ancora ricoperto dal bianco mantello dell’inverno e le giornate possono essere ancora pienamente invernali. Le ore del giorno, però, pian piano aumentano e i primi fiori sbocciano da sotto la neve. Le assonnate Marmotte iniziano ad uscire dal loro lungo letargo e i Larici a colorarsi pian piano di verde smeraldo.

Lo spettacolo di questa stagione è però lasciato ad un uccello conosciuto come Fagiano di monte o Gallo forcello. Questo è il periodo in cui i maschi si radunano, alle prime luci dell’alba, in arene naturali per affrontarsi e combattere per conquistare le femmine. La loro coda si apre a lira e le loro caruncole diventano di un rosso fuoco. Tutto il bosco si riempie del loro canto caratteristico lasciando scoprire un animale fantasma, quasi impossibile da vedere per tutto il resto dell’anno. Bisogna svegliarsi di buon ora per assistere a questo concerto canoro. Serve quindi trovarsi nel posto giusto al momento giusto.

Pernottando presso l’Hostellerie du Paradis in Valsavarenche, nel cuore del Parco del Gran Paradiso, potremo partire, zaino in spalla, quando ancora tutto il mondo dorme, per trovarci alle prime ore del giorno in prima fila per provare ad assistere a questo spettacolo della Natura. Una buona merenda al sacco, preparata per noi da Arianna e Alberto, ci riempirà lo stomaco prima di intraprendere la strada del ritorno verso il punto di partenza. La possibilità di vedere o sentire i Galli cantare ovviamente non è scontata ma sicuramente l’occasione è unica per vivere un’esperienza irripetibile accompagnati da una Guida Ambientale esperto ricercatore di fauna alpina.

Quota

Numero min/max di persone ammesse: 1/15. Termine iscrizioni 2 giorni prima o ad esaurimento posti.

  • 2 persone euro 275,00/persona
  • 4 persone euro 210,00/persona
  • 6 persone euro 170,00/persona
  • 8 persone euro 145,00/persona

Ritrovo ore 18:00 del primo giorno, fine escursione 11:00 del secondo giorno

Cos'è incluso ed escluso nel pacchetto
Che cosa è incluso in questo tour?

• Guida Ambientale Escursionistica
• Cena, colazione, merenda al sacco, pernottamento presso l’Hostellerie du Paradis
• Ciaspole e bastoncini se necessario

Cosa non è incluso.

• Pranzo successivo all’escursione
• Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelle riportate alla voce “La quota comprende”.
• Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”.
• Le mance e tutto ciò che non è specificato alla voce “La quota comprende”.

Dati Tecnici dell'escursione
  • Dislivello: 530 m
  • Quota di partenza: 1670 m
  • Quota di arrivo: 2200 m
  • Tempo di percorrenza: 2 ore per la salita

Ritrovo del primo giorno presso l’Hotel Hostellerie du Paradis intorno alle ore 18 per un momento di introduzione all’evento. Cena in struttura e pernottamento. Sveglia, veloce colazione e partenza alle ore 4 per la salita a piedi verso le aree di canto dei Galli forcelli. Merenda al sacco e rientro intorno alle 11:00.
Possibilità di fermarsi per pranzo presso l’Hotel Hostellerie du Paradis con tariffa convenzionata.

FAQ
  1. Abbigliamento

    Necessari scarponcini da trekking, o scarpe robuste che tengano l’acqua, maglione o pile, giacca a vento antipioggia, cappello, zaino, borraccia, thermos e secondo il tipo di pantaloni utilizzati ghette. Si consiglia vivamente macchina fotografica, binocolo e frontale.

  2. Clima

    Elevato sbalzo termico tra le prime ore e le ore centrali del giorno. Le precipitazioni non sono frequenti, anche se è meglio ricordare che il tempo in montagna può avere bruschi cambiamenti.

- Guide Trek Alps - Viaggi Natura in Mondo