Gran Balconata del Cervino

Emozioni e divertimento alla portata di tutti

Valle D'Aosta

Moderato

max 8

1 giorno

28 Lug 24

35 euro

Anche su Richiesta
Estate e autunno

Escursione guidata in e-bike tra Chamois, borgo di montagna insignito del titolo Perla delle Alpi, fino a Cervinia, alla scoperta dei grandiosi panorami e paesaggi della Valtournenche sempre dominati dall’inconfondibile sagoma del Monte Cervino in Valle d’Aosta.
Condividi l'articolo

Quota

Numero min/max di persone ammesse: 1/8 (possibilità di organizzare escursioni per gruppi più numerosi)

Tariffe promo a calendario

  • 35,00 euro. Escursione attivata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

 

Tariffe escursione personalizzata

  • 200 euro (da dividere tra i partecipanti. Noleggio e-bike escluso)

Cosa è Incluso

  • Guida Cicloturistica specializzata in e-bike

Cosa è Non Incluso

  • Noleggio E-bike (servizio fornito da VDA Experience srl)
  • Pranzi, cene, pernottamenti
  • Biglietti d’ingresso
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelle riportate alla voce “La quota comprende”.
  • Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”.
  • Le mance e tutto ciò che non è specificato alla voce “La quota comprende”.
Dati Tecnici
  • Dettagli

    Per poter affrontare al meglio un escursione in bicicletta elettrica è bene avere sempre con se un equipaggiamento minimo per far fronte ad eventuali impresti ed inconvenienti tecnici.

     

    Equipaggiamento obbligatorio:

    Casco da MTB (fornito insieme alla e-bike in caso di noleggio)

    Occhiali

    Guanti

     

    Equipaggiamento consigliato:

    Borraccia piena alla partenza (durante gli itinerari sono previste soste per il rifornimento di acqua)

    Spuntino energetico (frutta secca, barrette ai cereali, ecc)

    Camera d’aria di riserva per la propria bicicletta

    Mantellina anti vento/ anti pioggia

FAQ
  • Abbigliamento

    A seconda della stagione è bene scegliere con attenzione come vestirsi per non rischiare di avere troppo freddo (o troppo caldo!).

    Si consiglia il classico abbigliamento a strati che permette di far fronte al meglio agli eventuali cambi di temperature che si possono incontrare durante l’escursione.

    Ad esempio in primavera/autunno un buon abbigliamento potrebbe essere così composto:  pantaloni lunghi o pantaloni corti e gambali da ciclismo, intimo sulla pelle, maglietta manica corta, maglia manica lunga e/o giubbino antivento, occhiali da sole, cappello, guanti. Scarpe da trekking leggere o scarpe da ginnastica.

    Si consiglia sempre di portare uno zaino con un cambio.

  • Clima

    Temperatura costante durante l’arco della giornata. In inverno le temperature variano dai +5°C ai -10°C. Questa è la stagione più secca di tutto l’anno dove le precipitazioni sono scarse

In Breve

Il Cervino, con la sua forma piramidale quasi simmetrica alta 4.478 metri, viene definito come la montagna perfetta perché appare proprio come i bambini disegnano le montagne. Da sempre ambitissima meta di alpinisti e scalatori fu conquistata per la prima volta nel 1865 dall’inglese Edward Whymper. Lasciatevi rapire da questa escursione con guida in e-bike dall’elevato tasso panoramico dove i paesaggi tipici dell’alta montagna fanno da cornice alla Gran Becca, nome con cui i valligiani chiamano il Cervino. Già il punto di partenza è suggestivo. Dopo la salita in funivia si arriva a Chamois, Perla delle Alpi, uno dei più bei borghi alpini dove le automobili non possono circolare. Dopo aver ammirato il borgo in tutta la sua bellezza inizia la salita lungo i versanti ben esposti al sole, dove sovente capita di incontrare tranquille mandrie di mucche al pascolo. Lungo il percorso si potrà ammirare anche il piccolo villaggio di Cheneil, dove edifici tradizionali sapientemente recuperati trasmettono ancora l’atmosfera di un tempo. Ancora in sella per affrontare la salita della Salette da dove, con un susseguirsi di saliscendi, tratti di sentiero, strade poderali e persino un tratto di vecchia ferrovia, sarà possibile ammirare panorami incredibili ed ambienti unici dove, alzando leggermente lo sguardo, si può sempre ammirare la sagoma del Cervino che, come una sentinella, domina la Valtournenche.

Punti di interesse che toccheremo durante l’escursione: Villaggi rurali di Chamois e Cheneil, il Cervino, Lac Goillet, Cervinia

 

Un luogo leggendario: Secondo un’antica leggenda valdostana, in un tempo lontano esisteva un piccolo e meraviglioso regno fatto di verdeggianti pascoli, campi coltivati, impetuose e chiare acque che scendevano dai versanti delle montagne portando l’acqua ai villaggi. Il regno era governato da un re buono e generoso, il gigante Gargantua. L’unico suo difetto era quello di avere una fame insaziabile, tanto che mangiava e beveva in continuazione. Si dice che a colazione Gargantua mangiasse una dozzina di buoi con un abbondante contorno di maiali arrosto e che fosse capace di vuotare una vasca da bagno piena di vino in un solo sorso. Nonostante questo i sudditi amavano il loro sovrano che gli aveva sempre garantito pace e prosperità tanto che nel suo regno non si era mai sentito parlare di battaglie o guerre.

Un giorno Gargantua, spinto dall’irrefrenabile curiosità di conoscere cosa ci fosse al di là delle Alpi, si alzò dal suo trono per mettersi a cavalcioni delle montagne. Purtroppo però quel giorno aveva mangiato più del solito e il suo peso sbriciolò le montagne su cui era seduto. Rimase in piedi solo una piramide che si trovava tra le sue gambe. Fu così che nacque il Monte Cervino.

Numero min/max di persone ammesse: 1/8 (possibilità di organizzare escursioni per gruppi più numerosi)

Tariffe promo a calendario

  • 35,00 euro. Escursione attivata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

 

Tariffe escursione personalizzata

  • 200 euro (da dividere tra i partecipanti. Noleggio e-bike escluso)
Cosa È Incluso
  • Guida Cicloturistica specializzata in e-bike
Cosa È Non Incluso
  • Noleggio E-bike (servizio fornito da VDA Experience srl)
  • Pranzi, cene, pernottamenti
  • Biglietti d’ingresso
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelle riportate alla voce “La quota comprende”.
  • Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”.
  • Le mance e tutto ciò che non è specificato alla voce “La quota comprende”.
  • Dettagli

    Per poter affrontare al meglio un escursione in bicicletta elettrica è bene avere sempre con se un equipaggiamento minimo per far fronte ad eventuali impresti ed inconvenienti tecnici.

     

    Equipaggiamento obbligatorio:

    Casco da MTB (fornito insieme alla e-bike in caso di noleggio)

    Occhiali

    Guanti

     

    Equipaggiamento consigliato:

    Borraccia piena alla partenza (durante gli itinerari sono previste soste per il rifornimento di acqua)

    Spuntino energetico (frutta secca, barrette ai cereali, ecc)

    Camera d’aria di riserva per la propria bicicletta

    Mantellina anti vento/ anti pioggia

  • Abbigliamento

    A seconda della stagione è bene scegliere con attenzione come vestirsi per non rischiare di avere troppo freddo (o troppo caldo!).

    Si consiglia il classico abbigliamento a strati che permette di far fronte al meglio agli eventuali cambi di temperature che si possono incontrare durante l’escursione.

    Ad esempio in primavera/autunno un buon abbigliamento potrebbe essere così composto:  pantaloni lunghi o pantaloni corti e gambali da ciclismo, intimo sulla pelle, maglietta manica corta, maglia manica lunga e/o giubbino antivento, occhiali da sole, cappello, guanti. Scarpe da trekking leggere o scarpe da ginnastica.

    Si consiglia sempre di portare uno zaino con un cambio.

  • Clima

    Temperatura costante durante l’arco della giornata. In inverno le temperature variano dai +5°C ai -10°C. Questa è la stagione più secca di tutto l’anno dove le precipitazioni sono scarse

Il Cervino, con la sua forma piramidale quasi simmetrica alta 4.478 metri, viene definito come la montagna perfetta perché appare proprio come i bambini disegnano le montagne. Da sempre ambitissima meta di alpinisti e scalatori fu conquistata per la prima volta nel 1865 dall’inglese Edward Whymper. Lasciatevi rapire da questa escursione con guida in e-bike dall’elevato tasso panoramico dove i paesaggi tipici dell’alta montagna fanno da cornice alla Gran Becca, nome con cui i valligiani chiamano il Cervino. Già il punto di partenza è suggestivo. Dopo la salita in funivia si arriva a Chamois, Perla delle Alpi, uno dei più bei borghi alpini dove le automobili non possono circolare. Dopo aver ammirato il borgo in tutta la sua bellezza inizia la salita lungo i versanti ben esposti al sole, dove sovente capita di incontrare tranquille mandrie di mucche al pascolo. Lungo il percorso si potrà ammirare anche il piccolo villaggio di Cheneil, dove edifici tradizionali sapientemente recuperati trasmettono ancora l’atmosfera di un tempo. Ancora in sella per affrontare la salita della Salette da dove, con un susseguirsi di saliscendi, tratti di sentiero, strade poderali e persino un tratto di vecchia ferrovia, sarà possibile ammirare panorami incredibili ed ambienti unici dove, alzando leggermente lo sguardo, si può sempre ammirare la sagoma del Cervino che, come una sentinella, domina la Valtournenche.

Punti di interesse che toccheremo durante l’escursione: Villaggi rurali di Chamois e Cheneil, il Cervino, Lac Goillet, Cervinia

 

Un luogo leggendario: Secondo un’antica leggenda valdostana, in un tempo lontano esisteva un piccolo e meraviglioso regno fatto di verdeggianti pascoli, campi coltivati, impetuose e chiare acque che scendevano dai versanti delle montagne portando l’acqua ai villaggi. Il regno era governato da un re buono e generoso, il gigante Gargantua. L’unico suo difetto era quello di avere una fame insaziabile, tanto che mangiava e beveva in continuazione. Si dice che a colazione Gargantua mangiasse una dozzina di buoi con un abbondante contorno di maiali arrosto e che fosse capace di vuotare una vasca da bagno piena di vino in un solo sorso. Nonostante questo i sudditi amavano il loro sovrano che gli aveva sempre garantito pace e prosperità tanto che nel suo regno non si era mai sentito parlare di battaglie o guerre.

Un giorno Gargantua, spinto dall’irrefrenabile curiosità di conoscere cosa ci fosse al di là delle Alpi, si alzò dal suo trono per mettersi a cavalcioni delle montagne. Purtroppo però quel giorno aveva mangiato più del solito e il suo peso sbriciolò le montagne su cui era seduto. Rimase in piedi solo una piramide che si trovava tra le sue gambe. Fu così che nacque il Monte Cervino.

Potrebbe
INTERESSARTI

Tra  Castelli e Vigneti della Valle d Aosta 4 - Guide Trek Alps - Viaggi Natura nel Mondo

Tra Castelli e Vigneti della Valle d’Aosta

I Fortini di Plan Puitz 6 - Guide Trek Alps - Viaggi Natura nel Mondo

I Fortini di Plan Puitz

L Abbraccio del Gran Paradiso 3 - Guide Trek Alps - Viaggi Natura nel Mondo

L’Abbraccio del Gran Paradiso

Tra  Castelli e Vigneti della Valle d Aosta 4 - Guide Trek Alps - Viaggi Natura nel Mondo
Emozioni e divertimento alla portata di tutti

Valle D'Aosta

Moderato

max 8

I Fortini di Plan Puitz 6 - Guide Trek Alps - Viaggi Natura nel Mondo
Emozioni e divertimento alla portata di tutti

Valle D'Aosta

Moderato

max 8

L Abbraccio del Gran Paradiso 3 - Guide Trek Alps - Viaggi Natura nel Mondo
Emozioni e divertimento alla portata di tutti

Valle D'Aosta

Moderato

max 8